Kung Fu e Armi - Kung Fu Garbagnate





Vai ai contenuti

Menu principale:

Descrizione corsi > Kung Fu > Altre info
...il senso del Kung Fu
 
Definire il “Kung Fu” è complesso già nella traduzione del termine.
Possiamo intenderlo come ‘disciplina’ o ‘abilità’ o anche congiuntamente ‘esercizio eseguito con abilità’, è il tutto ma anche il niente, ma non un tutto che abbraccia ogni cosa ma neanche un niente senza contenuti.

È di fatto molto lontano dalla nostra cultura occidentale, tanto che non potremmo mai comprenderlo appieno, così lo riduciamo, più per ragioni di praticità che di mancanza di ricerca di una spiegazione esaustiva, ad all’esercizio fisico mirato all’apprendimento delle Arti Marziali. In esso confluiscono una moltitudine di stili, metodi e filosofie che sarebbe impossibile da elencare.

Noi guardiamo al Kung Fu come metodo, come moltitudine di stili, come a una filosofia, uno stile di vita, che sia di esempio e di motivazione per le nostre personali aspirazioni oltre che strumento d’uso pratico. E’ un concetto astratto e materiale allo stesso tempo, indefinibile per sua stessa definizione, è esercizio, percorso di crescita e anche punto di arrivo per molti.
 
Così arriviamo a considerarlo come un servo sapiente, che è anche nostro compagno di tutti i giorni. Sta con noi in palestra, sul lavoro, coi nostri famigliari, è presente e vivo come il nostro fiato e altrettanto impalpabile.
 
 Eppure la soluzione all’enigma sembra sempre essere a portata di mano. Al termine di una lunga sessione di allenamento, mentre i muscoli affaticati si riposano e il sudore inizia ad asciugarsi pare quasi di sentirlo accanto, come un amico saggio che ci indica la via. È in quel preciso istante che la sua forma sfugge ancora, lasciandoci però la certezza di averne sfiorato il senso: Kung Fu è, semplicemente, ciò che facciamo per raggiungere armonia tra noi stessi e il mondo, è l’esercizio, la prova, il tentativo, il fallimento, la vittoria, la sconfitta e il riscatto, è tutto ciò che contribuisce, unesperienza dopo l'altra a costruire la strada della nostra vita.
 
La via del guerriero, in fondo, non è fatta di arrivi, ed è più preziosa la strada percorsa della destinazione.
...un'altra definizione di Kung Fu

Il Kung Fu non è solo un’arte marziale da guardare con occhi occidentali. Non è solo un metodo per imparare delle tecniche, o delle forme o per allenare il proprio corpo.
Il Kung Fu è uno stile di vita, una via per addestrare la mente. Addestrarla a pensare diversamente dal modo di pensare occidentale, pragmatico, razionale ed essenziale.

Il Kung Fu insegna a capire l’essere umano come un’unione di energia, corpo e pensiero.

Il lato spirituale del Kung Fu non può essere appreso attrerso il libri o la semplice osservazione esterna; è necessario vivere di Kung Fu per riuscire ad esplorare i molteplici lati di questo universo e permettere al proprio lato spirituale di crescere in modo naturale e libero da desideri ed emozioni.

Questo principio deriva direttamente dal Taoismo ed è stata esposta nel libro di Lao Tzu, Il Tao Te Ching (Il Libro della Via).
Il Taoismo esprime l’unità dell’universo, il principio della polarità yin/yang, i cicli eterni, il ritono di ogni cosa all’origne, etc. È sicuramente uno dei libri più complicati da leggere, al punto che è necessario, si dice, leggerne una sola pagina al giorno.

Il Kung Fu tende ad accrescere le potenzialità fisiche e mentali di chi lo pratica, ma lo porta all’assenza del desiderio del conflitto e di prevaricazione sugli altri.

I “veri” Maestri di Kung Fu non desiderano mostrarsi più capaci degli altri per vanità o riconoscimento personale, ma è sicuro del suo percorso e lo segue con naturalezza, perchè riconosce la propria via.

È l’idea fondamentale del Tao Te Ching… non compiere alcuna azione innaturale, mantenere l’equilibrio delle cose.
Non è assolutamente un’idea di staticità. Ogni cosa viva si trasforma; la cosa essenziale è che la trasformazione avvenga secondo un processo naturale e allora l’equilibrio è mantenuto.

Per questo essere Maestri di Kung Fu significa non nutrire a dismisura il proprio orgoglio, non sentire il “possesso dei propri allievi”, bensì avere il desiderio di indicargli i passi da compiere affinchè trovino la loro via.

Il Kung Fu non è forza fisica espressa a vuoto, ma piuttosto energia controllata ed indirizzata; è armonia e fluidità.
Non è un sistema chiuso, bensì un universo in divenire.
Praticare Kung Fu significa esplorare e accresce le proprie capacità in modo naturale aprendo la mente per vedere con occhi diversi le proprie attitudini.
(tratto da KungFuLife 2/06/2012)
a.s.d. Võ Đường Thiên Mụ
Via Villoresi 49/a
20024 Garbagnate Milanese
Codice Fiscale 97761640156
segreteria@kungfugarbagnate.it
Numero di iscrizione al Registro CONI: 282277
Torna ai contenuti | Torna al menu